Cantina Settesoli

Per comprendere un vino bisogna partire dai vigneti.

La natura a Menfi, tra la Valle dei Templi di Agrigento e i templi di Selinunte, è straordinaria.

Il clima è mite ed il territorio, dolci pendii di colline che degradano verso il mare, è vocato da sempre alla coltivazione della vite.

Per qualità dei suoli ed esposizione questi luoghi esprimono la vera sostanza del sud, feconda e ricca.

L'estensione dei terreni vitati si distende su un'area di 6.500 ettari in cui vengono coltivati vitigni autoctoni - un Nero d'Avola originale e ricco di personalità e un Grecanico di estrema duttilità - nonché vitigni alloctoni, lo Chardonnay, il Viognier, il Cabernet Sauvignon, il Merlot, il Syrah e il Fiano per citarne solo alcuni.

Le uve, portate a maturazione da un clima che ne permette una corretta evoluzione e sotto l'occhio attento e vigile degli agricoltorie degli agronomi sono in grado di restituire con sincerità il senso del territorio in cui nascono, tutte le caratteristiche e particolarità proprie del vino mediterraneo: profumi intensi e delicati, sapore fresco ed armonico.

L'esperta competenza dei Maestri vinificatori, in cantina fa il resto: il processo di trasformazione è un rito antico, in cui i metodi vengono costantemente aggiornati ma l'amore e la dedizione sono quelli di sempre.