Chiesa Madre

Edificata intorno al 1650 a tre navate, semidistrutta dal terremoto del 1968 è oggi ricostruita su progetto dell'architetto Vittorio Gregotti. Al suo interno si conservano i ruderi dell'antica chiesa e alcune pregevoli opere d'arte quali la statua lignea di S. Antonio da Padova opera del secolo XVII a cui la chiesa e dedicata il gruppo scultoreo della Vergine del Rosario tra i santi Caterina e Domenico del sec. XVII, alcuni dipinti settecenteschi di frate Felice da Sambuca, sculture lignee del Bagnasco e un pregevole Crocifisso ligneo con croce rivestita lamina d'argento, pregevole opera del sec. XVII